lunedì 30 aprile 2012

La Torre Nera (a Fumetti)

Ho già parlato della straordinaria saga Fantasy-Horror di Stephen King, "La Torre Nera".
Qualche anno fa la Marvel ha avuto la brillante idea (grazie-sai, direbbero gli abitanti del Medio Mondo) di arricchire l'opera di King, affidando alla bravissima Robin Furth l'adattamento degli anni adolescenziali del Pistolero per una serie di fumetti. Risultato straordinario: splendidi i disegni, i colori, le parole, le storie, molte già accennate nella saga dello scrittore, altre totalmente nuove, grazie alle intuizioni e alla fantasia della Furth, con la benedizione di papà King. 
Dopo la prima serie di fumetti, "La nascita del Pistolero", ecco che arrivarono anche la seconda, "La lunga via del ritorno", e la terza, "Tradimento". Tutte storie del passato di Roland Deschain, le storie da lui stesso raccontate - spesso solo accennate - attraverso i libri della saga. Ancora storie delle quali sappiamo davvero poco arrivano con le successive serie di albi, "La caduta di Gilead" e, soprattutto, "La battaglia di Jericho Hill". Grazie a questi cinque cicli di fumetti, si avrà finalmente una visione della storia di Roland e del suo mondo molto più chiara e completa. I fumetti de "La Torre Nera", dunque, non sono la trasposizione della storia raccontata nella saga in fumetto, ma l'ampliamento della storia e la ricostruzione di fatti storici soltanto accennati lungo i sette libri della saga.
Di straordinaria importanza, ancora, gli articoli alla fine degli albi, che raccontano molte curiosità sul Mondo della Torre Nera, dalle usanze del Medio Mondo ai Guardiani, dall'Iride del Mago agli approfondimenti su alcuni personaggi della storia; uniti, sembrano essere una vera e propria enciclopedia della Torre Nera. Tra l'altro, Robin Furth già si era cimentata in un'opera simile con il bellissimo "Stephen King's - The Dark Tower: The Complete Concordance" (disponibile soltanto in inglese).
Tornando ai fumetti: dopo cinque serie, arricchite da un albo singolo, "Il Mago", dedicato allo straordinario personaggio di Walter O'dim o Marten Broadcloak o L'Uomo in Nero, ecco un'altra serie, la sesta: si tratta di "L'Ultimo Cavaliere: Il viaggio comincia". Qui la storia, finora raccontata attraverso gli eventi accaduti prima de "L'Ultimo Cavaliere", il primo libro della saga, si riallacciano proprio a esso, e troviamo alcune parti del libro tradotte in immagini. Fa un certo effetto vedere il colono Brown, un Bimbolo e un Uomo in Nero in fuga nel deserto...
La storia della Torre Nera, finalmente ampliata e arricchita dalle opere della Marvel, sembra essere arrivata al punto di congiunzione tra i suoi libri e i fumetti.
In questi giorni è uscita anche in Italia la settima (o ottava, se si conta anche "Il Mago") serie di fumetti: "L'Ultimo Cavaliere: Le Piccole Sorelle di Eluria". Ritroviamo, quindi, le inquietanti Sorelle di Eluria, racconto apparso nell'antologia "Tutto è fatidico" del 2002 e che rappresenta un vero e proprio capitolo a parte della Torre.
Insomma, il nostro viaggio accanto a Roland non è finito. Anzi. In arrivo l'ottavo libro della saga (che va però a piazzarsi cronologicamente tra il quarto e il quinto), in corso le serie di fumetti e, si spera, qualche film e una Serie TV in preparazione.
Lunghi giorni e piacevoli notti a tutti.

Nessun commento: