mercoledì 26 febbraio 2014

Giustizia Sportiva (in Bianco e Nero)

Mi ritengo un tifoso "sportivo". Ok, durante la visione della partita inveisco contro l'arbitro, magari urlo un po' troppo dopo un gol, oppure me la prendo con un calciatore avversario particolarmente antipatico o un nostro calciatore particolarmente non in giornata; ci sta... perché vedere una partita da tifoso è un po' come salire in macchina e affrontare traffico e relativi conducenti con il quoziente intellettivo di un armadio.
Poi a bocce ferme rientro nell'ottica sportiva, e sono pronto ad ammettere, per esempio, che quest'anno la Juventus è nuovamente la squadra più forte del Campionato e che per lo Scudetto non ce ne sarà per nessuno; oppure riconosco alla Roma (nonostante la straordinaria eliminazione in Coppa Italia) di avere qualcosa in più rispetto al Napoli, per cui anche per il Secondo Posto la vedo molto, molto dura per la squadra di Benitez.
Ma parliamo di sportività e Juventus: dopo i vergognosi striscioni di domenica (ne pubblico uno qui sotto) contro i tifosi del Torino, che ricordavano la Tragedia di Superga in uno stile talmente squallido che meriterebbero soltanto una penosa comprensione, il Giudice Sportivo ha multato la Società Bianconera di 25.000 euro. C'è qualcosa che non va.
Ricordare in quel modo una tragedia come quella di Superga merita non solo la chiusura del Settore nel quale lo striscione è stato esposto (mi sembra davvero il minimo, dopo gli esempi di questi mesi!), ma anche e soprattutto l'identificazione di quella gentaglia senza vergogna che mostra lo striscione, e il loro immediato allontanamento da qualsiasi evento sportivo a cui, lo dimostrano ampiamente con la sfacciataggine tipica di chi, oltre a essere ignorante, è anche stupido (e questa è già una condanna che si porteranno dietro per tutta la vita), non è né in grado né degno di assistere. 
Invece? Invece niente: 25.000 euro, poco più di una multa per un lancio di bottigliette o l'accensione di qualche fumogeno. Vergognoso...
Ma anche se arrivasse, com'è successo, la chiusura della Curva, quando c'è di mezzo la Juventus è tutto diverso, tutto assume sfumature a tinte scure, dove il bianco scompare e resta soltanto il nero. Il nero di un Sistema che da solo riesce ad alimentare un odio (spesso esagerato, sia chiaro) verso la Juventus e i loro tifosi. Ricordiamo, infatti, che la chiusura della Curva della Juventus fu una chiusura anomala: chiusa ai "grandi" ma non ai "piccoli". I piccoli che poi si esibirono in pieno stile ultrà con nuovi cori contro gli avversari. Ah, sì... ma che carini però, il "merda" esclamato con quelle vocine è davvero tutt'altra cosa...
Al di là del discorso "Favori Arbitrali" (di cui ce ne siamo fatti ampiamente una ragione, con proprio l'ultima partita col Toro chiaro, ennesimo esempio), mi piacerebbe che si cominciasse a far pulizia nel calcio proprio lì tra le tribune, tra quei vergognosi striscioni sorretti e mostrati da quei vergognosi personaggi con le loro espressioni inebetite, che non meritano assolutamente di assistere a uno spettacolo sportivo che, proprio grazie a loro, spesso è mortificato, sporcato, fatto a pezzi. 
Buttateli fuori dallo stadio... non se ne può davvero più di assistere al loro vergognoso e offensivo teatrino con la consapevolezza che non la pagheranno mai.
Ditemi: ci vuole tanto a identificare, grazie a questa foto, alcuni dei soggetti di cui si parla
e ci si indigna? Altri Misteri Italiani...

Nessun commento: