domenica 4 maggio 2014

Nelle mani di una Carogna

Ciò che è successo ieri all'Olimpico di Roma ha dell'incredibile. Lo Stato si è dimostrato ancora una volta totalmente in balia di squallidi personaggi che, conoscendo bene la situazione della Nazione nella quale si trovano, fanno tutto quello che gli pare, persino dare ordini alle Forze dell'Ordine. 
Succede anche che un "Ultrà" della Roma, una tale Gastone, lo stesso che anni fa fermò un derby (per avere potere in Italia bisogna sguazzare nell'illegalità e nell'ignoranza, ormai è noto) spara ad alcuni tifosi del Napoli, ferendone uno gravemente.
Succede che per decidere se giocare o meno una partita, ci si affida al portavoce di un'intera Curva, o meglio a quello che le Forze dell'Ordine promuovono incondizionatamente "Portavoce dei Supports del Napoli", un tale Genny 'a Carogna, con tanto di vergognosa maglietta con la scritta "Speziale Libero". Ora: in un Paese normale (quante volte mi trovo a dire e scrivere questa frase!) il signor SpezialeLibero se ne starebbe lì dove Speziale è tutt'ora. Al massimo ci sarebbe finito ieri, direttamente, senza sé e senza ma. Si sarebbe dato un annuncio all'intero Stadio sulla situazione dei feriti e dei fatti, e magari si sarebbe giocata la partita. Il tutto, appunto, senza far intendere al mondo intero che le nostre Forze dell'Ordine sono ai comandi di Genny 'a Carogna. Che figuraccia... l'ennesima.
Invece accade che il signor Genny, fatto il suo squallido spettacolino, impartito i suoi improbabili ordini, se ne torni in Curva a tifare e, successivamente, festeggiare.
No, signori, non venite a dirmi che il Calcio è malato mortalmente, che è uno sport da abolire, che i tifosi del Napoli o della Roma sono violenti. La realtà è che le malattie si curano, così come è successo in Inghilterra, dove Genny 'a Carogna sarebbe sbiancato di fronte alla furia degli Hoolingans. Si estirpa il male, lo si rinchiude o gli si impedisce di contaminare uno dei più belli spettacoli sportivi del mondo, e ci si gode la vita. Tutto questo in Italia non accade. E, ripeto, non è certo colpa di Genny 'a Carogna e  Gastone Signor-Fermo-Il-Derby-De-Roma, ma è colpa, tutta colpa di un Sistema che non riesce a evitare che simili personaggi sporchino qualsiasi cosa sana di questo Paese, arrivando persino a impartire ordini a chi dovrebbe garantire la sicurezza.
Sarebbe ora di guardare la Luna e non il dito; guardiamo l'Italia e il suo Stato debole e non Genny 'a Carogna o Gastone.
Senza parole...

Nessun commento: