mercoledì 30 luglio 2014

7 Psicopatici (2012)

Dopo aver apprezzato “In Bruges” di Martin McDonagh, non ho potuto fare a meno di guardare il secondo (e ultimo, per ora) film dello stesso regista. In “7 Psicopatici” troviamo sempre Colin Farrell, qui nei panni di Marty, uno scrittore irlandese alcolizzato alla ricerca dell’ispirazione per il copione di un film, dal titolo, appunto,“7 Piscopatici”. Ad aiutarlo troviamo il suo amico Billy, che non se la passa certo meglio. La ricerca dei 7 psicopatici da includere nel film non sarà poi tanto difficile, in un mondo dove imbattersi in uno psicopatico è, spesso, fin troppo semplice. Se poi ci mettiamo il rapimento di un cane sbagliato e un annuncio su un giornale... 
Il film si apre con una scena che subito rapisce. Troviamo immediatamente uno dei sette, il Jack di Quadri. Lo scrittore, che si ritroverà ben presto catapultato dalla fantasia alla realtà, riuscirà pian piano ad avere ben chiaro il quadro dei protagonisti. Riuscirà pure a realizzare fino in fondo il suo film? Per vederlo, ovviamente, bisognerà arrivare per davvero fino in fondo, oltre i titoli.
Bello anche il personaggio interpretato da Christopher Walken. Il finale è drammaticamente divertente quanto tutto il film che, a mio parere, non è inferiore a “In Bruges”. Da vedere.
(VOTO: 7+ – Qua la zampa)

Nessun commento: