giovedì 31 luglio 2014

American Horror Story: Coven

Di tutte e tre le Stagioni di “American Horror Story”, questa è senza dubbio la mia preferita. Una storia più lineare rispetto alle altre ma allo stesso tempo ricca di spunti e passaggi interessanti. Anche qui ritroviamo molti degli attori delle prime due Stagioni in ruoli totalmente diversi in una storia radicalmente diversa, particolarità, questa, che premia sicuramente la Serie, rendendola così mai noiosa o ripetitiva. 
“Coven”, questo il titolo di questa Terza Stagione tutta al femminile, racconta le vicende di una Congrega di Streghe nei giorni nostri, con un immancabile occhio nel passato che, ovviamente, ritorna nel presente. Dopo un inizio molto forte (e una sigla fantastica, la più bella finora), le tinte horror probabilmente sfumano leggermente, ma senza far danno alla Serie. Le quattro Streghette principali hanno tutte poteri diversi: la dolce e tranquilla Zoe è una Vedova Nera, ovvero capace di uccidere (inconsapevolmente) la persona con la quale ha un rapporto sessuale; Queenie, ragazza di colore decisamente in sovrappeso, ha la capacità di usare il suo corpo come una vera e propria Bambola Voodoo; la starlette libertina Madison è un genio della telecinesi; infine Nan, ragazza con la Sindrome di Down estremamente intelligente, chiaroveggente e con il dono della lettura del pensiero. Le quattro sono sotto la custodia di Cordelia (Sarah Paulson), figlia della Suprema. Il rapporto tra madre e figlia non è certo dei migliori, come ci fa subito capire la prima puntata, e sarà uno dei risvolti più interessanti della Stagione. 
Nei panni di Fiona Goode, la Suprema, troviamo la sempre eccellente Jessica Lange, ormai pronta a passare il testimone a una delle nuove Streghe. Pronta si fa per dire, perché Fiorna sembra proprio non volerne sapere di abdicare. 
Tra magia nera, roghi e ritorni dall’aldilà, con altri personaggi inquietanti e interessanti come la razzista Seriel Killer Delphine LaLaurie e la Strega Negromante Misty Day, la Stagione arriverà allo splendido finale senza sgonfiarsi, in cui scopriremo se Fiona si sarà finalmente arresa all'arrivo naturale della nuova Suprema.
(VOTO: 9+ - Viva le Streghe) 



Nessun commento: