mercoledì 17 febbraio 2021

John Wick (2014)

Se c'è una persona al mondo a cui non devi rompere le palle, questa è John Wick. Una cosa che, a quanto pare, non aveva ben capito il giovane rampollo russo Yosef Tarasov. Cominciano così le vicende di questo film d'azione con protagonista Keanu Reeves: John, infatti, dopo aver perso la moglie a causa di una malattia, si ritrova faccia a faccia col figlio di Viggo, uno dei grandi boss della città, che ha la sfortunata idea di innamorarsi della sua macchina. Il buon John, ovviamente, si rifiuterà di cedergliela, e allora, ancora non contento, Yosef proverà a farla sua con la forza. Durante il tentativo di furto, però, il giovane russo, insieme ai suoi scagnozzi, avrà ancora una volta la sfortuna di toccare qualcosa di ancora più importante per John: la cagnolina regalatagli da sua moglie prima di morire. Sarà questo l'episodio scatenante che manderà al diavolo il progetto di John di godersi una sorta di meritata(?) pensione dopo anni di sanguinaria carriera. Una scena, quella del cane, tanto importante da aver creato non pochi pensieri ai creatori della Serie; insomma, lo sappiamo tutti: fate pure saltare mille teste di mille persone irradiando sangue a destra e manca, ma, sant'iddio, non toccatemi quel cane! E ve lo dice uno che reagisce davvero così mentre guarda i film. Che brutta persona, che sono...
E a quanto pare lo è anche il nostro John, perché di fronte a certe cose s'incazza davvero, e allora...
E allora saranno cavoli amari, miei cari signori russi. Amarissimi.

La vendetta di John sarà pura furia cieca. Anzi, non proprio... perché il nostro eroe ci vede benissimo. E pian piano che il film andrà avanti, scopriremo cose interessanti sul personaggio, che porranno poi le basi per i sequel (già due) di cui parlerò più avanti.
C'è da sottolineare, comunque, che un film d'azione come questo, con un personaggio come questo (il classico eroe invincibile), richiede in alcuni passaggi una buona dose di sospensione dell'incredulità, anzi... un vero e proprio approccio quasi da videogamer più che da spettatore. Ed è chiaro che senza questo, risulta inutile e ridicolo approcciarsi a questo tipo di film. Una volta accettato questo compromesso, dunque, il film è più che godibile, e tra proiettili, sane mazzate, e sangue, riusciremo a farci carico della missione di John fino alla fine. 
Ah, dimenticavo... attenzione alle matite.
(VOTO: 6,5 - La Vendetta di John)

18 commenti:

  1. Pornoviolenza allo stato puro. Il pensoso Keanu Reeves forse poteva trovare di meglio da fare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh dai, alla fine ogni tanto un film del genere ci sta 😅

      Elimina
    2. Certo! ma sono tre....!

      Elimina
    3. Pure tu hai ragione... ma visto che mi sono affezionato al personaggio, ho dovuto completare la serie! :D

      Elimina
  2. Sulla'approccio da videogamer sono perfettamente d'accordo. Di solito questi film li evito perché mi annoiano, John Wick non ti so spiegare perché me lo sono visto tutto con attenzione. Così pure i sequel.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stessa cosa io. Solitamente non sono proprio il mio genere, ma questa saga mi ha divertito 😄

      Elimina
  3. Davvero penoso. C'è tutta una serie infinita di pseudo eroi invincibili ai quali i nemici - tutti indistintamente - si avvicinano UNO PER VOLTA.
    Ecco, qui non solo la sospensione dell'incredulità la devi solo sospendere, ma la devi far fuori a fucilate e bruciarla viva. Ma secondo me si va a mettere dietro la lavagna per conto suo.. ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho scritto, altro che sospensione dell'incredulità, devi proprio approcciarti a film simili come se fossero dei videogame. Di solito non li guardo proprio per questo motivo, ma forse con John Wick ho solidarizzato per il cane 😂

      Elimina
    2. Come eroe invincibile mi terrò sempre John McClane.. ;)

      Elimina
  4. Io adoro i classici eroi invincibili..ancora meglio quando sono un po' incacchiati :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me danno un po' fastidio, invece. Ma come scritto, sarà per il cane, sarà che alla fine il buon Keanu mi sta simpatico... John Wick è sempre promosso 😅

      Elimina
  5. Il fascino degli invincibili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi, quando si esagera con quest'invincibilità, alla fine il fascino rischiano di perderlo! 🤨

      Elimina
  6. Per me Keanu può "non recitare' qualunque cosa e va bene lo stesso!
    A me il film è piaciuto quel tanto da passare una serata piacevole e leggera. Mazzate o meno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem... una visione piacevole e divertente. Come scritto sopra, Keanu sta simpatico anche a me, quindi va bene tutto 😅

      Elimina
  7. Questo primo era molto bello. Il secondo pessimo. Il terzo, se non stai tanto a pensare, lo si regge. Ma il primo resta il migliore. Comunque arriverà il quarto eh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che invece a me il secondo non è dispiaciuto? Certo, il primo penso sia il migliore dei tre, e per quanto riguarda il quarto... oddio, credo che la situazione gli stia sfuggendo leggermente di mano :D

      Elimina