venerdì 3 maggio 2019

Love, Death & Robots

Quando, guardando una Serie TV, non riesci a staccarti un attimo e continui ad andare avanti, episodio dopo episodio, in barba al tempo e alla stanchezza, vuol dire che ti trovi davanti a un gran prodotto. Mi è successo, qualche anno fa, con "Lost", e mi è successo di nuovo ultimamente, con "Love, Death & Robots". Rispetto alla Serie TV sui sopravvissuti al disastro aereo del Volo 815 dell'Oceanic Airlines, però, la nuova Serie di Netflix ha senza ombra di dubbio un gran vantaggio riguardo il tempo da dedicare alla visione: tutti gli Episodi della Serie Animata sono infatti brevi, da un minimo di 5 minuti a un massimo di 18, più o meno. In più, LDR non è una vera e propria Serie, ma un'antologia di brevi Episodi Animati tutti autonomi, senza collegamenti tra loro e, ancor meglio, dagli stili totalmente diversi. Bella, bella davvero. Una delle cose più belle che ho avuto modo di vedere negli ultimi tempi. E se tra tutte le 18 mini storie dell'Antologia ce ne sono anche alcune meno riuscite di altre, vale la pena guardarle tutte, senza, consiglio personalissimo, andarsi a leggere l'anteprima dell'Episodio che ci offre Netflix; alcune sono così brevi che in pratica è tutto scritto lì.
Per concludere: non stiamo ovviamente parlando di un prodotto per ragazzini. Gli argomenti trattati sono orientati verso un pubblico adulto; del resto... non esistono più i cartoni di una volta!
I miei episodi preferiti: "Oltre Aquila" (non c'è niente da fare: sono un Innamorato di Fantascienza Semplice), "La Testimone" e "Guerra Segreta".
Quelli che meno mi hanno entusiasmato: "Alternative Storiche" e "Punto Cieco".
Il più particolare: "L'Era Glaciale"... perché in una Serie Antologica come questa, ritrovarsi un episodio con attori in carne e ossa è una vera e propria sorpresa! Una bella sorpresa, poi, se l'attrice è Mary Elizabeth Winstead 💓
Buona visione.
(VOTO: 10 - Tanta Roba)

Nessun commento: