venerdì 21 giugno 2024

Inside Out 2 (2024)

Nonostante avessi visto e apprezzato il primo capitolo anni fa, difficilmente sarei andato al cinema a vedere il sequel uscito in questi giorni. L'occasione che mi ha portato in sala a vedere "Inside Out 2", però, era troppo interessante per farmela sfuggire: il Cinema Victoria di Modena, infatti, organizza molti eventi, e tra questi c'è anche il "Cinegenitori", che consente di portare al cinema anche i più piccoli, senza preoccuparsi di disturbare gli altri spettatori, visto che l'evento è dedicato proprio ai bimbi di età inferiore ai 3 anni. Il che porta anche a vedere bellissime scene come neogenitori con dei neonati girare tra le poltrone, pronti nel caso a effettuare anche il cambio pannolino agli angoli della sala allestiti per l'evenienza. Iniziativa, dunque, a dir poco fantastica! 
Ecco allora che mercoledì scorso è toccato a Lorenzo: il suo primo film al cinema è stato proprio "Inside Out 2", e per lui è stata un'esperienza a dir poco meravigliosa: dall'acquisto della latta a tema piena di popcorn, al suo "Wow!" quando ha visto le immagini sulla "Televisione grande... gigante!", ai balletti sotto l'enorme schermo a film finito. Tutto bellissimo. 
Ma il film? Subito una premessa: ero convinto di vederne poco o niente, vista la presenza di Lorenzo, ma lui è stato bravissimo e direi di esser riuscito a seguire la storia abbastanza bene. Anche e soprattutto perché, è ovvio, di certo non stiamo parlando di un film di Lynch...

Un film d'animazione carino, ma a mio parere lontano anni luce dal predecessore. Tutto però più che prevedibile, direi, visto che un film del genere fa delle trovate geniali la sua forza. Trovate geniali, quelle delle "emozioni" nella testa dei protagonisti materializzate in personaggi colorati e divertenti, che se nel primo hanno stupido e catturato, nel secondo... insomma. Non c'è stato più l'effetto wow, e l'arrivo di "nuove emozioni" non ha  neanche lontanamente colmato questa lacuna. Insomma, in un film del genere, dove il capitolo emozioni animate e rappresentate come pupazzetti colorati nella mente dei protagonisti è già stato visto, la cosa in più che gli si poteva chiedere era soltanto una: una storia all'altezza. E questo, a mio parere, non c'è stato.

Divertente per un pubblico di bambini, mi direte voi, e ci sta. Ma il primo "Inside Out" aveva affascinato anche i più grandi. Questo no. Per niente. La storia, l'unico vero punto che poteva in qualche modo elevare un prodotto non più originale, è molto debole e banale. E se l'entrata nella pubertà di una ragazzina è una storia tutt'altro che banale (lo sappiamo tutti), lo è secondo me com'è stata rappresentata in questo film: nessun lampo, nessun guizzo, tutto tremendamente telefonato.

Ma Lorenzo si è divertito, e questa, guardando un film che come detto comunque non avrei visto, è la cosa più importante. E ieri sera, mentre mi deprimevo guardando Italia-Spagna e nella mia testa l'emozione della Nostalgia con la maglia della nazionale di Germania 2006 faceva a cazzotti con quella della Depressione che senza vergogna indossava la maglia bianca sfoggiata ieri dai nostri, vedendomi in quello stato semicomatoso ha provato a testare la mia attenzione/reattività chiedendomi: "Papà, che colore è 'sgusto?"
"Ehm... viola, Lorè. Viola...", rispondevo io distratto guardando Di Lorenzo girare come una trottola nei pressi di Nico Williams.
"Ma no! È verde!", rispondeva quindi lui cazziandomi di brutto. 
1-0 per Lorenzo. 1-0, ahimè, anche per la Spagna.
VOTO all'ESPERIENZA (da 1 a 5): 🍿🍿🍿🍿🍿
VOTO al FILM (da 1 a 5): 🍿🍿 - Ennui 

6 commenti:

  1. Io e Lorenzo andiamo molto spesso al cinema, e penso che guarderemo anche questo film.
    Io, ormai, sono diventata poco esigente, e vuoi la "vecchiaia", vuoi la demenza precoce, mi emoziono un sacco anche per i film per bambini.
    E scommetto che mi piacerà persino questo. Ti farò sapere.
    Intanto, complimenti al cinema della tua città per questa splendida iniziativa.
    Io ho atteso che Lorenzo avesse cinque anni, e non abbiamo più smesso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bugia. Ho appena controllato. Lo portammo a vedere Aladdin e aveva tre anni e mezzo. 😅

      Elimina
    2. Complimenti a te per aver osato così presto! 😅
      Sì, iniziative del genere andrebbero adottate in ogni multisala!

      Elimina
  2. Già il primo mi aveva perplesso, con quattro emozioni negative su cinque, ora arriva l'Ansia..😱
    Ma l'Associazione Psicologi vorrebbe che al terzo arrivasse anche la Depressione e magari
    pure il Rimorso..🤣🤣

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il primo l'avevo apprezzato perché l'idea di fondo era carina...
      Ecco, chissà, magari il prossimo potrebbe allontanarsi dal mondo dei più piccoli, e farci vedere ciò che si nasconde nella mente di un serial killer psicopatico! Ce ne sarebbero delle belle... 😅

      Elimina
    2. Questo cavalcare le negatività è davvero propedeutico a riempire studi medici.. ;)

      Elimina