domenica 12 gennaio 2020

Dylan Dog: 4 volte 400

Dopo il conto alla rovescia dei numeri precedenti, che scandiva l'avanzata di una inquietante meteora verso la Terra, eccoci arrivati a un grande traguardo per Dylan Dog: il Numero 400
Questo non sarà un post per recensire il Ciclo della Meteora o per esprimere un parere su come è finita e su come sembra iniziare un nuovo corso (ho intenzione di farlo prossimamente), ma semplicemente l'occasione per festeggiare il Numero 400 del mio fumetto preferito, che da anni, tra alti e bassi, mi regala un'oretta di immagini e parole al mese. E per l'evento, l'albo si è fatto in quattro: quattro copertine diverse, infatti, per "E ora, l'Apocalisse!", che ci mostrano l'Indagatore dell'Incubo in quattro diverse pose, in cui è intento a suonare il suo clarinetto, a completare il suo galeone, a scrivere il suo diario e a caricare la sua pistola. Le 4 copertine si differenziano l'una dall'altra anche per il colore predominante (e del logo, che cambia leggermente rispetto a quello a cui siamo abituati), su sfondo bianco: Rosso, Arancione, Blu e Verde. Dunque: quale scegliere?
La scelta, per un fan di vecchia data nel mese in cui l'Old Boy festeggia il 400° Albo, non è stata poi così difficile...

Nessun commento: